≡ Menu,,en,clicca per tornare a casa,,en,Errore fatale,,en,Chiama alla funzione non definita vertical_menu,,en,home / content / 56/7806356 / html / wp-content / plugins / exec-php / include / runtime.php,,en,eval,,en,codice,,en,in linea,,en

Malattia di Lyme Diagnosi

La malattia di Lyme è una malattia difficile da diagnosticare con precisione e per molti pazienti questa, sfortunatamente, mezzi mesi, se non anni, di frustrazione. Diagnosi di malattia di Lyme raramente viene fatta attraverso un analisi del sangue solo in quanto questi sono spesso imprecise e inesatte e può semplicemente dimostrare una precedente infezione con Borrelia batteri che è stata combattuta con successo fuori dal paziente, piuttosto che una corrente infezione sintomatica. La diagnosi di malattia di Lyme di solito si verifica dopo aver valutato la storia medica del paziente, compresa l'esposizione a zone ad alto rischio di zecche e di qualsiasi ricordo di punture di zecche, occhio la caratteristica del toro La malattia di Lyme eruzione, e altri sintomi indicativo della condizione. L'eruzione eritema migrante è spesso considerato sufficiente per una diagnosi di malattia di Lyme, anche in assenza di esami del sangue positivo in quanto è così specifico di infezione da batteri Borrelia.

Malattia di Lyme imita altre malattie

La malattia di Lyme è stata chiamata la 'grande imitare' quanto può causare sintomi suggestivi di una serie di altre condizioni con la possibilità di portare a una diagnosi errata. Le condizioni che la malattia di Lyme può essere scambiato per includono l'artrite reumatoide, Febbre delle Montagne Rocciose, mononucleosi, fibromialgia, sindrome da affaticamento cronico, sclerosi multipla, Morbo di Parkinson, lupus, Malattia di Crohn, e anche i problemi di salute mentale come la schizofrenia, psicosi, e disturbo bipolare. Ritardare appropriata trattamento per una qualsiasi di queste condizioni, e per la malattia di Lyme si può avere conseguenze significative a lungo termine fare diagnosi precoce essenziale per un esito positivo.

In generale, una diagnosi della condizione comporta un sospetto di sintomi della malattia di Lyme seguito da un risultato positivo o indeterminato con un standardizzato, delicato ELISA seguita dalla verifica con il più specifico Blot test occidentale. Ciò dovrebbe consentire al medico di effettuare una diagnosi abbastanza buona valutazione della presenza di anticorpi Borrelia burgdorferi. La breve introduzione La malattia di Lyme vaccino può complicare la diagnosi però, come può diffusa infezione senza malattia in molti tick popolazioni endemiche. Sieropositività non può indicare infezione in corso o attiva, ma semplicemente gli anticorpi residui verso un attacco già combattuto off. Nuove varianti di batteri Borrelia anche rendere le cose difficili per gli anticorpi test per laboratorio specifico Borrelia ceppi che significa che l'infezione può passare inosservato quando a causa di tipi di batteri ibridi.

Test per la malattia di Lyme

Storicamente, lo standard test per la malattia di Lyme hanno fatto affidamento sulla coltivazione di Borrelia burgdorferia batteri da un campione di sangue o la pelle di un paziente al fine di dimostrare infezione attiva. Tali test possono richiedere molto tempo e risorse e non sono sempre disponibili. Essi non sono inoltre particolarmente sensibili e hanno, quindi, stati in gran parte sostituiti da Test PCR per rilevare la presenza di DNA spirochete in campioni di sangue. Rapid ibridazione dei batteri Borrelia ha ostacolato gli sforzi di standardizzare una simile prova comunque, e diverse nuove specie di Borrelia sono state scoperte che non sono rivelati da questi test (Bunikis e Barbour, 2002).

La ricerca degli anticorpi per la malattia di Lyme utilizza una combinazione di un saggio immunoenzimatico (ELISA) e Western Blot test per migliorare la sensibilità e la specificità rispetto all'uso di una sola prova. Questi rimangono, anche in combinazione, inferiore 100% accurate ma può formare parte di una diagnosi di malattia di Lyme in presenza di sintomi della condizione e una storia di esposizione a zecche. Molti pazienti hanno avuto falsi positivi su tali prove però, Ora il risultato è opportuno considerare questo l'unico criterio per la diagnosi della malattia di Lyme. Test di proteine ​​ricombinanti sono stati sviluppati per un uso più diffuso e hanno dimostrato di essere più accurato e preciso in laboratorio. Tale test sono anche suscettibili di essere più veloce e più conveniente rispetto ai test ELISA e Western Blot che rimangono lo standard nella maggior parte delle aree attualmente.




Utilizzando campioni di pelle per testare per la malattia di Lyme può essere molto efficace nei casi in cui un caso di sospetto per la presenza di eritema migrante. Tuttavia, prova a campione extracutaneo utilizzando una reazione a catena della polimerasi (PCR) metodo è generalmente di bassa sensibilità, con l'eccezione di quei pazienti con Artrite di Lyme avendo liquido sinoviale testato; questo è stato trovato per essere più che 90% sensibile in quelli non trattati o parzialmente trattati per l'artrite di Lyme (Aguero-Rosenfeld, et al, 2005). Test PCR non dovrebbe essere invocata come unico supporto per una diagnosi di malattia di Lyme utilizzando campioni extracutanee. Invece, PCR è utile per confermare una diagnosi per i pazienti con sospetta artrite di Lyme che hanno un test positivo IgG. Quando un risultato positivo PCR è ottenuto in pazienti con sospetta I sintomi della malattia di Lyme in fase avanzata ma sieronegatività questo è in gran parte pensato per costituire un falso positivo (Aguero-Rosenfeld, et al, 2005).

Problemi con la diagnosi della malattia di Lyme

Nonostante ci sia un numero di test per la malattia di Lyme propagandato da diversi produttori, non ce ne sono, che sono 100% accurata e precisa e molti che potrebbe dare un pericoloso falso positivo o falso negativo con conseguente sia ritardi di trattamento o un trattamento inadeguato e pericoloso l'uso di antibiotici. Molti test, come ELISA, Western Blot, IFA, Attivazione delle cellule T, e il test Gunderson basano sul rilevamento di anticorpi sierici batteri Borrelia. Tuttavia, batteri come la Borrelia hanno un talento per nascondere in bella vista, essenzialmente ingannare il corpo a pensare che fanno parte del suo normale make-up e producendo anticorpi ai batteri. Allo stesso modo, specie ibride di batteri Borrelia non possono essere rilevati da un test anticorpale sierica, il saggio è alla ricerca solo di anticorpi per quei ceppi di Borrelia trovati in laboratorio.

Lyme Disease Diagnosis

Diagnosi di malattia di Lyme può essere complicata ulteriormente dal fatto che esso può assumere un certo numero di settimane per l'organismo a produrre anticorpi sufficienti per batteri al livello rilevabile mediante analisi di laboratorio. Invasori batterica del corpo di solito innescano una immunoglobulina M (IgM) risposta che si basa su due a quattro settimane e quindi spesso si dissolve dopo sei mesi, a meno infezione persiste. Pazienti con La malattia di Lyme cronica di solito ha livelli di IgM rilevabili, ma un'assenza di questo anticorpo, o livelli bassi possono non indicare che il paziente è guarito come altri effetti negativi possono essere presenti a causa di reazioni autoimmuni, da un danno permanente, ora cancellati, infezione, o una condizione completamente diversa inizialmente diagnosticata come malattia di Lyme. Test di un paziente entro due settimane di una puntura di zecca e che respinge la malattia di Lyme è anche pericoloso in quanto non possono avere accumulato livelli rilevabili di Borrelia-specifici IgM in quel momento.

A circa 4-8 settimane dopo l'infezione iniziale, il corpo produce un secondo anticorpo, cioè IgG. Questo picco di circa sei settimane e di solito si disperde dopo dodici mesi circa. Considerando IgM è il più grande tipo di anticorpo, IgG è il più piccolo. Anticorpi IgG sono il tipo più comune tuttavia, formando intorno 75-80% di tutti gli anticorpi nel corpo. Questi sono anche l'unica in grado di attraversare la placenta, che li rende estremamente importante nella proteggere il feto da infezioni malattia di Lyme. Quando un bambino ha un livello rilevabile di anticorpi IgG non significa che hanno un infezione attiva, soltanto che gli anticorpi inseriti loro sangue attraverso la placenta. Il monitoraggio è essenziale per i segni della malattia di Lyme, ma non si ritiene che questo tipo di infezione trasmissione verifica nella maggioranza dei casi. Quando un bambino è la produzione di anticorpi IgM anti-batteri Borrelia tuttavia, questo non costituisce un segno di infezione come tali anticorpi non possono essere il risultato di trasferimento placentare. In alcuni casi in cui si è verificata l'infezione precoce in gravidanza, un feto potrebbe non riconoscere i batteri come straniero e non può produrre anticorpi per l'infezione.

Nel determinare il test più accurato per la malattia di Lyme per un particolare paziente il medico deve cercare di determinare la tempistica della loro esposizione ai spirochete infettive. Un primo IgG Western Blot potrebbe trovare poche prove di infezione, mentre un precoce IgM può rivelarsi positivo. Allo stesso modo, un test ELISA IgG positivo può indicare una precedente infezione, ma nessuna malattia attiva.

La tipizzazione tissutale e la diagnosi di malattia di Lyme

Tissue-tipizzazione è un altro metodo utilizzato da alcuni per aiutare gli aiuti nella diagnosi della malattia di Lyme. E 'ormai noto che i numeri limitati di linfociti specializzati presenti in circolazione di ogni individuo differisce un po, che è il motivo per cui è così importante fare un accurato antigene leucocitario umano (HLA) abbinare nello svolgimento di trapianti di tessuti per cure mediche. Dove donatore e ricevente sono molto diversi tipi di HLA una reazione del sistema immunitario, e successiva rigetto di tessuto, può verificarsi. Le possibili conseguenze per le malattie infettive come la malattia di Lyme di tipi di HLA singoli è che alcuni pazienti possono essere più vulnerabile a sintomi in un sistema di tessuto o organo particolare rispetto ad altri pazienti con un profilo diverso HLA. Infatti, alcuni pazienti possono non solo creare gli anticorpi per l'organismo invasore, ma anche per le loro stesse cellule innescando una reazione autoimmune.

Il medico coinvolto nella diagnosi di malattia di Lyme nei casi originali in Old Lyme nel Connecticut, poi stabilito che i pazienti con tipo di tessuto HLA-DR2 e HLA-DR4 sofferto più severamente da artrite e malattia cronica rispetto ai pazienti con diversi tipi di tessuto. Successivamente, pazienti con altri tipi di tessuti specifici sono stati trovati per avere una maggiore incidenza di sintomi neurologici e le malattie come Sclerosi Multipla, forse anche rendendoli più vulnerabili ai sintomi neurologici dovrebbero contrarre la malattia di Lyme. Pazienti con Lyme cardite, una complicazione cardiaca dovuta a infezione con malattia di Lyme, sono stati trovati in alcuni casi da generare un auto-anticorpi cardiolipina. Ciò suggerisce che ci possono essere alcuni benefici alle prove di tessuto del paziente e la ricerca di autoanticorpi in cui sono presenti in un organismo specifico sistema seguente possibile infezione della malattia di Lyme sintomi. Tali prove di tipo tissutale sono costosi e comunque non possono avere un significativo beneficio complessivo per giustificare il loro uso nella maggior parte dei pazienti.

Medici Diagnosi sono consigliati anche per valutare la probabilità di alcune manifestazioni cliniche della malattia di Lyme in particolare le popolazioni di pazienti. La malattia di Lyme è più diffusa negli Stati Uniti, nei bambini di età compresa tra due e quindici tra, e negli adulti tra 30-59yrs vecchio. Tuttavia, sviluppo della sclerosi multipla, per esempio, è molto più comune in quelli tra 20-30yrs vecchio. Comprendere l'epidemiologia della malattia è fondamentale per ridurre il rischio di diagnosi errate.

Riferimenti

Bunikis J, Barbour AG., Test di laboratorio per sospetto di malattia di Lyme. Med Clin North Am. 2002 Mare;86(2):311-40. Commenta.

Aguero-Rosenfeld ME, Wang G, Schwartz I, Wormser GP., La diagnosi di borreliosi di Lyme. Clin Microbiol Rev. 2005 Luglio;18(3):484-509.

Depietraopaolo, D.L., Potenze, J.H., Gill, J. M., Foy, A.J., La diagnosi di malattia di Lyme, Per Fam Physician. 2005 Luglio 15;72(2):297-304.