≡ Menu,,en,clicca per tornare a casa,,en,Errore fatale,,en,Chiama alla funzione non definita vertical_menu,,en,home / content / 56/7806356 / html / wp-content / plugins / exec-php / include / runtime.php,,en,eval,,en,codice,,en,in linea,,en

Come Nascondi batteri della malattia di Lyme "’ dal sistema immunitario – La Biochimica della Malattia di Lyme

lyme disease morphology spirochaete familyLa biochimica di Malattia di Lyme batteri coinvolge i loro bisogni nutrizionali, sia per la crescita e per un'attività ottimale, e le proteine ​​di superficie esterna che sono fondamentali nella loro interazione con componenti cellulari nei loro ospiti. I requisiti nutrizionali per Borrelia appaiono molto più complicata di quella per altre spirochete simili come Leptospira. Borrelia richiedono glucosio, amminoacidi, N-acetil-glucosamina, diverse vitamine, e acidi grassi a catena lunga di sopravvivere e crescere e può raddoppiare il tempo di generazione in un mezzo artificiale in confronto alla crescita in un ospite mammifero.

Malattia di Lyme batteri – Conversazioni biochimiche

Proteine ​​di superficie esterne hanno ricevuto notevole attenzione da coloro che studiano i batteri Borrelia e la malattia di Lyme in quanto questi sono le lipoproteine ​​che comunicano con le cellule nell'ambiente ospitante. La variazione e la flessibilità apparente della espressione di questi PSO ha ramificazioni gravi per la rilevazione di infezione, trattamento di infezione, e dei padroni di casa propria risposta del sistema immunitario a batteri Borelia. Il più ricercato pesante delle OSP è OspA che si esprime su tali spirochete si trovano in adulti zecche e ninfe a digiuno. OspA si trova anche su spirochete in coltura ed è stato il bersaglio della La malattia di Lyme vaccino che è stato brevemente introdotto nel 1990. OspA regola l'adesione dei batteri alle cellule nelle zecche midgut che è probabile che sia importante nella prevenzione delle spirochete vengano uccisi durante le zecche processo di digestione. Dopo un secondo giro di alimentare i batteri Borrelia quindi modificare la loro espressione OspA per consentire loro di staccarsi dalle midgut zecche 'e migrano verso il mammifero host come i feed zecche.


Durante questo processo di alimentazione del spirochete anche aumentare l'espressione di OspC e il passaggio dei batteri verso le ghiandole salivari le zecche '. Alcune sostanze presenti nel saliva di zecche Ixodes sono però per essere utilizzati da Borrelia per aiutare trasmissione nel corpo dei padroni di casa. Espressione OspA è diminuito dopo la spirocheta entra nel mammifero ospite mentre l'espressione OspC è più complessa, presentano tassi variabili di upregulation. Diversi ceppi di Borrelia mostrano sequenze leggermente alterate del gene OspC che possono complicare il rilevamento da parte del sistema immunitario e incidere diagnosi della malattia di Lyme.

La forma cistica di Borrelia burgdorferi

Medici e pazienti sono stati affermando da anni che i batteri che causano la malattia di Lyme, Borrelia burgdorferi sensu lato, hanno la capacità di 'nascondere' dal sistema immunitario e da antibiotici, permette di eludere eradicazione e latente rimanendo in un malato con la possibilità di creare ricaduta clinica. Questo è stato ampiamente contestato dalle autorità mediche, ma alcune prove è emergente che una forma cistica di Borrelia può verificarsi che in seguito possono generare il modulo spirocheta date le giuste condizioni ambientali. In questo divenire cistica, o coccoide, formare i batteri possono persistere in un host in un modo simile ai batteri che causa la sifilide, Treponema pallidum. Il lungo, fase latente sifilide osservato in seguito cronica del sistema nervoso centrale infezione e infiammazione è attribuita a questa capacità dei batteri di trasformarsi in forme atypicla cistiche e granulare prima della generazione spirochete in una data successiva.

Indurre il modulo cistica della Malattia di Lyme


Miklossy (et al, 2008) indagato l'induzione di forme atipiche di Borrelia burgdorferi (ceppi B31 e ADB1) dopo esposizione ad una varietà di condizioni sfavorevoli in laboratorio. Tali distrubances ambientali comprendono osmotica e shock termico e l'esposizione ad agenti leganti Thioflavin S e il Congo rosso. Lo studio ha anche esaminato l'induzione di queste forme di Borrelia in vitro utilizzando modelli di infezione di pollo e ratto neuroni, e ratto e astrociti umani. Pazienti con Lyme neuroborreliosi Sono stati esaminati anche per l'evidenza di queste forme atipiche Borrelia con metodi immunoistochimici. I ricercatori hanno scoperto cistica atipica, forme laminati e granulari delle spirochete con tre pazienti con evidenza neuroborreliosi mostrando delle forme atipiche e cistica simili a quelle indotte in laboratorio.

L'uso del campo scuro e di microscopia a forza atomica non è molto diffuso nella diagnosi di malattia di Lyme, ma tali studi possono portare alla sua adozione da parte di complicati casi cronici di Lyme sospetta neuroborreliosi. Il neuroinfiammazione locale in questi pazienti può essere spiegato con la persistenza di queste spirochete più resistenti nei neuroni e cellule gliali e contribuire alla disfunzione e l'apoptosi cellulare. Nei casi in cui si verifichi un risultato negativo del test per la forma a spirale Borrelia può essere utile utilizzare metodi di prova alternativi per verificare la presenza di queste forme cistiche atipiche di Borrelia appena viene intesa come parte di La malattia di Lyme morfologia.

Riferimenti

Miklossy,J., Kasas, S., Zurn, D.C., McCall, S., Yu, S., McGeer, P.L., (2008). Persistenza forme atipiche e cistica di infiammazione Borrelia burgdorferiand locale a Lyme neuroborreliosi. J neuroinfiammazione, 5: 40.