≡ Menu,,en,clicca per tornare a casa,,en,Errore fatale,,en,Chiama alla funzione non definita vertical_menu,,en,home / content / 56/7806356 / html / wp-content / plugins / exec-php / include / runtime.php,,en,eval,,en,codice,,en,in linea,,en

Batteri Malattia di Lyme Bisogno Manganese, Non stirare a Thrive

manganese and lyme disease bacteria

Manganese, minerale preferita malattia di Lyme batteri sembra,en.

Consigli per evitare di prendere integratori di ferro durante l'infezione attiva probabilmente non aiuterà quelli con malattia di Lyme come la nuova ricerca conferma il sospetto che Batteri malattia di Lyme non si basano su ferro per sopravvivere come la maggior parte degli organismi. Invece, Borrelia bramano manganese, il che significa che i soliti meccanismi corporei che privano i batteri del ferro non funzionano contro l'agente eziologico della malattia di Lyme. Che cosa significa questo per il trattamento di La malattia di Lyme? Gli autori di questo nuovo studio sono un paio di idee.

Perché batteri (Solitamente) Thrive su Iron

Il ferro è un metallo essenziale per molti organismi batterici per produrre proteine ​​ed enzimi e, così, per sopravvivere. Durante i periodi di infezione, i nostri corpi sono abbastanza abili a sequestrare il ferro in modo da affamare questi batteri e rallentare il processo di replicazione, rendendo così più facile l'infezione di combattere. I ricercatori della Johns Hopkins University, l'Università del Texas e Woods Hole Oceanographic Institute ha pubblicato uno studio la scorsa settimana che descrive la particolare affinità di batteri malattia di Lyme per il manganese, invece di ferro e le loro scoperte potrebbero aiutare a spiegare perché i test e trattamenti per la malattia di Lyme restano problematici. Potrebbe anche portare alla creazione di nuovi farmaci per il trattamento della malattia di Lyme, che opera da fame i batteri di elementi di crescita molto bisogno invece di cercare di affidarsi ad attaccare le loro pareti cellulari, che non sempre funziona quando i batteri della malattia di Lyme sono cellulari parete-carenza forme L resistenti a tali antibiotici.

Come anemia e infezioni sono connessi

Durante la loro ricerca, gli scienziati hanno esaminato come le infezioni da lieviti, tubercolosi e di altri agenti patogeni diffondono nel corpo umano e di come le nostre difese naturali funzionano per sradicarli. Un metodo è la produzione di un ormone nel fegato, epcidina, che blocca l'assorbimento di ferro da parte dell'intestino e, quindi, impedisce di entrare nel flusso sanguigno in qualsiasi quantità significativa. Ciò induce una (fiduciosamente) anemia temporanea, ma di solito è molto efficace nel morire di fame l'invasore batterica del ferro e rendendo quindi meno in grado di diventare una grave infezione. Questo non funziona per i batteri della malattia di Lyme comunque, il che significa che un paziente può avere tutti i sintomi di una malattia cronica anemia da carenza di ferro, oltre ai sintomi della borreliosi stesso.


Ferro, Zinco, e Manganese in batteri malattia di Lyme

Già nel 2000, La malattia di Lyme ricercatori Posey e Gherardini hanno riconosciuto che il batterio non sembrava orda ferro come altri batteri fanno, né Borrelia hanno geni che codifica per proteine ​​contenenti ferro. Questi scienziati guidati da chiedersi quale metallo(s) i batteri della malattia di Lyme ha utilizzato come metallo-traffico di tali organismi è noto per essere un meccanismo essenziale per la sopravvivenza e la crescita. Ioni metallici attribuiscono agli enzimi nei batteri e dare a questi la struttura per incorporazione nella organismo in crescita e alcune ricerche precedenti sembrava suggerire una connessione tra sequestro di zinco, batteri malattia di Lyme e manganese ma questa è la prima volta che la connessione è stata completamente chiarita.

Oceanografo fornisce risposte alla malattia di Lyme Riddle

Dopo molti anni di confusione a causa delle difficoltà insite in questo tipo di ricerca, scienziati hanno ora identificato i metalli in queste proteine ​​in Borrelia. Ciò è stato fatto per gentile concessione di collaborazione tra un chimico marino e ricercatori presso JHU e il UofT, utilizzando cromatografia liquida spettrometria di massa per analizzare le proteine ​​separati nei singoli batteri e poi accoppiata induttivamente spettrometria di massa al plasma per misurare i metalli giù per le loro parti per trilione. Attraverso tale scrupolosa ricerca si è scoperto che i batteri della malattia di Lyme favore manganese su ferro, ma che cosa significa per i pazienti infettati con la malattia di Lyme?

SOD e la Malattia di Lyme

Risulta che i ricercatori hanno scoperto un enzima peptidasi amminico ed un enzima abbastanza noto, superossido dismutasi (e enzima antiossidante) che coinvolgono il manganese, invece di ferro, nei processi biochimici di Borrelia. I batteri utilizzano il superossido dismutasi di neutralizzare i radicali superossido lanciati dal sistema immunitario al patogeno per cercare di distruggerlo. Ciò significa che che ci può essere un nuovo bersaglio per lo sviluppo di farmaci che agisce all'interno della cellula per fermare la crescita del batterio pur non intaccare alcun enzimi il paziente si basa su se stessi.

Nuovo obiettivo per il trattamento della malattia di Lyme

Questi enzimi manganese-dipendenti possono offrire un tale obiettivo, ma i ricercatori non si stanno limitando a un solo. Invece, saranno continuano a tracciare il enzimi metallo-dipendenti utilizzati dai batteri malattia di Lyme per catalogare quelle dipendenti da ioni metallici, offrendo anche un maggior numero di opzioni per gli sviluppatori di droga a battere la malattia di Lyme in futuro. Che cosa questo potrebbe significare per i pazienti con malattia di Lyme, nel frattempo, è di non preoccuparsi troppo per evitare fonti di ferro durante l'infezione attiva, ma di considerare invece i livelli di manganese che potrebbero essere presenti nei loro prodotti multivitaminici e integratori minerali.

Riferimento

J. D. Aguirre, H. M. Clark, M. McIlvin, C. Vazquez, S. Gli. Palmere, D. Afferra, J. Seshu, P. J. Hart, M. Saito, In. C. Culotta. Un ambiente di manganese ricco Supporta superossido dismutasi attività in una malattia di Lyme patogeno, Borrelia burgdorferi. Journal of Biological Chemistry, 2013.


Goduto di questo post del blog sulla malattia di Lyme e manganese? Assicurati di seguire LymeDiseaseGuide.org su Facebook per gli aggiornamenti futuri e ad unirsi alla comunità di Lymies!

{ 0 commenti… aggiungere un }

Lascia un tuo commento