≡ Menu,,en,clicca per tornare a casa,,en,Errore fatale,,en,Chiama alla funzione non definita vertical_menu,,en,home / content / 56/7806356 / html / wp-content / plugins / exec-php / include / runtime.php,,en,eval,,en,codice,,en,in linea,,en

Malattia di Lyme accuratezza del test – PCR

lyme disease bacteria borrelia spirochaeteSierologia rimane il principale strumento diagnostico per determinare la malattia di Lyme, ma il reazione a catena della polimerasi (PCR) tecnica ha attirato l'attenzione come un metodo alternativo di diagnosticare la condizione in tempi recenti. Tale tecnica è pensato per avere un elevato grado di sensibilità e specificità per la rilevazione di DNA Borrelia batteri con la capacità di distinguere tra specie come B. afzelii, B. garinii, e B. burgdorferi. Santino (et al, 2008) campioni di siero studiati da 265 pazienti con positivo, linea di confine, o negativa ELISA e Western blot i risultati dei test utilizzando tecniche di PCR e risultati positivi ottenuti per PCR in tutti i campioni di siero-positivi e nessuna incidenza di falsi positivi. I ricercatori hanno concluso che i test di PCR può essere una tecnica diagnostica vitale per la malattia di Lyme, ma la prova più recente suggerisce il contrario.


PCR test non rivela infezione attiva in tutti i pazienti Lyme

La 2011 studio di Li, et al, esaminato la presenza di DNA, rRNA, e mRNA in campioni di pelle di pazienti affetti da eritema migrans, e campioni di liquido sinoviale e tessuti in pazienti con Artrite di Lyme utilizzando tecniche di PCR. Mentre il test PCR sembra essere precisi a individuare il DNA questo non significa necessariamente suggerisce un'infezione attiva come il DNA può essere presente a lungo dopo l'organismo da cui proviene non è più in vita o praticabile. La valutazione di mRNA comunque indicati vitalità spirochete e rRNA è suggestiva di attività ribosomiale consentendo ai ricercatori di dare giudizi sul fatturato, attività, e riproduzione di batteri come Borrelia. PCR test del liquido sinoviale non ha trovato prove di mRNA, anche quando i pazienti non erano ancora stati trattati con antibiotici. Il rapporto tra rRNA di DNA era anche significativamente più bassa nei pazienti con artrite di Lyme rispetto ai pazienti con eritema migrante e ha suggerito l'attività batterica minima delle articolazioni. Così, Test PCR e la rilevazione del DNA nel liquido sinoviale era determinato a essere inaffidabile nella diagnosi di infezione comune attiva nella malattia di Lyme

La malattia di Lyme lesioni cutanee Testato con PCR

Lo stesso studio però ha trovato Borrelia burgdorferi DNA nella maggior parte dei pazienti con eritema migrante lesioni attraverso test PCR, insieme con mRNA nella maggior parte dei pazienti. Appare test PCR, quindi, di essere utile per determinare infezione attiva nei pazienti con lesioni cutanee evidenti. Questo non è necessariamente utile in un ambiente clinico tuttavia come eritema migrante si è considerata sufficiente per diagnosi della malattia di Lyme in molti casi. Dove lesioni cutanee atipiche sono visti può essere utile per stabilire la presenza di batteri Borrelia attivi in ​​questi casi con test PCR ma per il resto la spesa e l'invasività di una biopsia cutanea probabilmente escludere tali prove.

PCR Sensibilità


La sensibilità del test PCR è pensato per essere intorno 50-70% in campioni di pelle dai casi di eritema migrante e acrodermatite cronica atrofica, mentre campioni di liquido cerebrospinale di pazienti neuroborreliosi dimostrato solo 10-30% la sensibilità per la prova o la cultura della PCR. PCR sperimentazione di azioni liquido sinoviale un tasso simile di sensibilità a campioni di pelle (50-70%) ma è importante ricordare che questi tassi sono per il rilevamento del DNA da solo e non fanno, quindi, costituire qualsiasi grado di conferma della malattia attiva. Test PCR è anche vulnerabile alla contaminazione e di inibizione, significa che anche un alto grado di sensibilità e specificità in condizioni ottimali possono essere facilmente persi attraverso scarsa lavorazione e altri fattori. Nocton (et al, 1994) riferito sensibilità del test di PCR 96% da liquido sinoviale in American Lyme artrite pazienti, ma questi risultati non sono stati riprodotti in studi europei. Figure di giro 50-70% appaiono più comune in studi su pazienti europei con sensibilità aumentando leggermente dove un campione più ampio di liquido sinoviale era disponibile. Allo stesso modo, sensibilità può essere migliorata in cui il test di PCR utilizzato più di una sequenza bersaglio.

PCR inefficace per neurologici malattia di Lyme pazienti

I pazienti con sospetta neuroborreliosi non sono considerati buoni candidati per i test PCR come sensibilità sembra essere piuttosto basso per DNA Borrelia in tali casi. Lebech (et al, 2002) prove trovate di B. DNA burgdorferi in proprio 17-21% di casi confermati di neuroborreliosi in uno studio utilizzando campioni di liquido cerebrospinale. I pazienti con stadio iniziale della malattia di Lyme (<2 weeks) had the higher rates of PCR sensitivity however, compared with later stage neuroborreliosis, and authors study suggest that testing may be a helpful addition to diagnostic efforts in such an early stage. Serological for antibodies was still considered preferable majority cases however. urine is not suitable tool, serum samples are also unsuitable this method testing. Several companies continue offer tests amongst other tipi di test per la malattia di Lyme nonostante ci sia poco, eventuale, prova di sensibilità, specificità, o accuratezza e con il CDC e EUCALB esplicitamente sconsigliare tali prove, al momento attuale.

Continue Reading –> IFA Test di Precisione


Riferimenti

Nocton JJ, Dressier F, Rutledge BJ, Tys PN, Persing DH, Steere AC. Rilevazione di Borrelia burgdorferi DNA mediante reazione a catena della polimerasi nel liquido sinoviale di pazienti affetti da artrite di Lyme. N Engl J Med 1994; 330: 229-234.

Lebech AM. PCR nella diagnosi di Borrelia burgdorferi infezioni e studi sulla classificazione tassonomica. APMIS Suppl. 2002;(105):1-40.

Santino I, Berlutti F, Pantanella F, Sessa R, del Piano M. Rilevazione di Borrelia burgdorferi sensu lato DNA tramite PCR nel siero dei pazienti con sintomi clinici di borreliosi di Lyme. FEMS Microbiol Lett. 2008 Giugno;283(1):30-5. Epub 2008 Aprile 1.